Pancotto o Panada

Ingredienti per 6 porzioni

PANINI TIPO MICHETTA:  n.3  

BURRO:  30 g  

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA: 1 cucchiaio  

ESTRATTO DI CARNE:  1/2 cucchiaino  

FORMAGGIO GRANA PADANO DOP:  4 cucchiai  

SALE:  q.b. 
  
 
Preparazione

Mettere a bagno i panini in acqua tanto abbondante da bastare per la minestra, per un paio d'ore;

romperli con la forchetta a piccoli pezzi e metterli nella casseruola con il burro, l'olio e sale; 

mettere sul fuoco e portare a bollore; aggiungere l'estratto di carne, farlo sciogliere e servire con il Grana Padano DOP.
 
Varianti
La preparazione cittadina richiede michette o pezzetti di pane bianco; quella contadina il pangiallo o il pane di mistura. In Brianza si segnala una panada fatta con avanzi di polenta. Versioni recenti utilizzano brodo anziché acqua. In Valle Intelvi è frequente l'uso del latte e l'aromatizzazione con menta. Alcuni ricettari d'autore prescrivono la noce moscata. Nelle valli prealpine si usa unire al termine della cottura del pane un soffritto di lardo (olio o burro) e aglio (cipolla). 

Difficoltà: Modesta

Tempo di esecuzione: 25 minuti
Tecnica di cottura: Bollitura
Stagionalità: Tutto l'anno
Utensili:  casseruola, forchetta, cucchiaio di legno
 
Per porzione
Energia (kcal): 161  
Proteine (g): 4,9  
Lipidi (g): 8,4  
Glucidi (g): 17,2  

Ad un piatto dal profilo gusto olfattivo piuttosto basso si addice un vino bianco non molto impegnativo, di bassa gradazione alcoolica, gradevole e fresco, come il Riesling italico del Pavese. 
Se la panada è maritata con l'uovo, può esserle appropriato un Cortese dell'Oltrepo, asciutto al palato e dall'odore più vinoso.

 

08/11/2018