L'elenco regionale dei prodotti agroalimentari tradizionali

Metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati nel tempo, da almeno 25 anni, praticati in modo omogeneo e secondo regole tradizionali: sono questi i requisiti indispensabili per far rientrare un prodotto agroalimentare nel lungo e variegato elenco dei prodotti tradizionali lombardi.

Ogni angolo della Lombardia ha il suo prodotto tradizionale che interpreta le mille sfumature di una produzione regionale ricca e variegata. 
Regione Lombardia li censisce e periodicamente aggiorna un elenco che al momento conta 250 prodotti tipici e tradizionali,  articolato in nove comparti:

  1. bevande analcoliche, distillati e liquori;
  2. birra
  3. carne e derivati;
  4. formaggi;
  5. grassi (burro, margarina, olio);
  6. prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati;
  7. paste fresche e prodotti della panetteria, biscotteria, pasticceria e confetteria;
  8. preparazione di pesci, molluschi, crostacei e tecniche particolari degli stessi;
  9. prodotti della gastronomia;
  10. prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro).

La Lombardia quindi non è solo uno dei più importanti poli industriali e del terziario del mondo, ma anche una regione agricola di primaria importanza, dove territorio e tipicità si traducono in un patrimonio agroalimentare di eccellenza.

In allegato tutte le informazioni sulle modalità di riconoscimento dei prodotti tradizionali.

SCOPRI i prodotti tipici e tradizionali della Lombardia.

31/05/2018